Risultati ricerca
Italiano
Scegli per Categoria
    Menu Close

    Il Concilio Vaticano II e i suoi protagonisti alla luce degli archivi

    Il Concilio Vaticano II e i suoi protagonisti alla luce degli archivi
    Autore/i: Pontificio Comitato di Scienze Storiche
    Editore: LEV Libreria Editrice Vaticana
    Codice (SKU): 9788826600055
    banner
    €48,00
    €43,20
    i h
    Disponibilità: 3 giorni

    Nel Suo discorso alla Curia romana del 22 dicembre 2005, Benedetto XVI  aveva operato una distinzione tra due interpretazioni del Concilio Ecumenico Vaticano II: la prima erronea, definita come "ermeneutica della discontinuità e della rottura", che "ha causato confusione" nella storia della Chiesa; la seconda, giusta e feconda, definita come "ermeneutica della riforma, del rinnovamento nella continuità", che invece, "ha portato frutti".

    La risoluzione di quello che John W. O'Malley ha definito il grande "enigma interpretativo" del Concilio Ecumenico Vaticano II passa attraverso la ricostruzione precisa e meticolosa dell'attività dei suoi protagonisti, delle loro reti di contatti e delle loro opinioni, dell'evoluzione  del loro pensiero tra il 1962 e il 1965.

    I diversi, e ben documentati, contributi raccolti in questo volume gettano nuova luce sulla partecipazione di numerosi vescovi, conosciuti o meno, provenienti da tutte le parti del mondo, e di qualche osservatore non cattolico, perito privato o ancora giornalista cattolico al Vaticano II. Come tali essi permettono di capire meglio le dinamiche dell'assemblea conciliare svelando interessanti piste di ricerca per il futuro.

     A cura di: Philippe Chenaux - Kiril Plamen Kartaloff

    Specifiche di prodotto
    Articoli Libri
    Lingua prodotto Italiano
    Anno di pubblicazione 2017
    N. Pagine 588
    Argomenti Concilio Vaticano II / Anno della Fede
    0.0 0
    Scrivi una recensione Close
    • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
    *
    *
    • Pessimo
    • Eccellente
    *
    *
    *

    Nel Suo discorso alla Curia romana del 22 dicembre 2005, Benedetto XVI  aveva operato una distinzione tra due interpretazioni del Concilio Ecumenico Vaticano II: la prima erronea, definita come "ermeneutica della discontinuità e della rottura", che "ha causato confusione" nella storia della Chiesa; la seconda, giusta e feconda, definita come "ermeneutica della riforma, del rinnovamento nella continuità", che invece, "ha portato frutti".

    La risoluzione di quello che John W. O'Malley ha definito il grande "enigma interpretativo" del Concilio Ecumenico Vaticano II passa attraverso la ricostruzione precisa e meticolosa dell'attività dei suoi protagonisti, delle loro reti di contatti e delle loro opinioni, dell'evoluzione  del loro pensiero tra il 1962 e il 1965.

    I diversi, e ben documentati, contributi raccolti in questo volume gettano nuova luce sulla partecipazione di numerosi vescovi, conosciuti o meno, provenienti da tutte le parti del mondo, e di qualche osservatore non cattolico, perito privato o ancora giornalista cattolico al Vaticano II. Come tali essi permettono di capire meglio le dinamiche dell'assemblea conciliare svelando interessanti piste di ricerca per il futuro.

     A cura di: Philippe Chenaux - Kiril Plamen Kartaloff

    Specifiche di prodotto
    Articoli Libri
    Lingua prodotto Italiano
    Anno di pubblicazione 2017
    N. Pagine 588
    Argomenti Concilio Vaticano II / Anno della Fede